QuiCantù

Capotreno aggredito con un pugno in faccia alla stazione di Cantù-Cermenate: uomo denunciato

L'episodio risale al 7 novembre sulla tratta Rho – Chiasso

Repertorio

Un uomo di 40 anni residente nel canturino è stato denunciato dai carabinieri perchè ritenuto responsabile dell'aggressione a un capotreno alla stazione di Cantù-Cermenate.

L'aggressione

L'episodio era avvenuto nella serata del 7 novembre 2018 sulla tratta Rho – Chiasso: il capotreno in servizio era stato aggredito da un uomo seduto sulle scale presenti all’interno del convoglio. Essendo di intralcio al passaggio il capotreno lo ha invitato ad accomodarsi sulle poltrone, ma l’uomo ha reagito sferrando un pugno al volto del capotreno riuscendo a fuggire a piedi e far perdere le proprie tracce. L’aggressione aveva causato la soppressione del treno.

Le indagini 

Subito erano scattate le indagini dei carabinieri della Stazione di Cermenate, dispiegate attraverso l’analisi dei soggetti conosciuti e corrispondenti alla descrizione fornita dalla vittima, nonché la raccolta di testimonianze dei presenti e il riconoscimento, da parte della vittima, del presunto colpevole identificato nel quarantenne canturino.

L'uomo nel corso della mattinata di venerdì 16 novembre 2018 è stato denunciato in stato di libertà con l'accusa di minacce, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio dai militari della Stazione Carabinieri di Cermenate, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù.

Le aggrressioni sui treni

Il provvedimento è maturato nell’ambito del predisposto “sistema di sicurezza” che ha visto innalzato il livello di sicurezza garantito ai conducenti del trasporto pubblico in generale e ai capi-treni in particolare, in conseguenza di numerose aggressioni che, nello scenario nazionale, sono maturate nei loro confronti. La problematica delle aggressioni ai danni del personale dei servizi di trasporto pubblico locale, infatti, oltre agli aspetti penali, è potenzialmente in grado di destare ripercussioni nell’ambito della sicurezza pubblica. Resta alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contrasto a reati di questo genere sia a Como che in provincia. Icarabinieri invitano, pertanto, i cittadini a segnalare ogni episodio sospetto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Mercato immobiliare del Lago di Como: è Cernobbio il paese più richiesto

  • Rimedi post sbornia

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • I 10 eventi da non perdere in questo lungo weekend di Ferragosto a Como e al lago

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Ragazza delle pizze rapinata e molestata a Como: "Ho temuto di essere violentata"

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Ha incendiato l'autolavaggio perché non riusciva a farlo funzionare: arrestato 45enne di Luisago

  • Incidente in autostrada tra Fino e Lomazzo: 6 feriti

Torna su
QuiComo è in caricamento