QuiCantù

Capotreno aggredito con un pugno in faccia alla stazione di Cantù-Cermenate: uomo denunciato

L'episodio risale al 7 novembre sulla tratta Rho – Chiasso

Repertorio

Un uomo di 40 anni residente nel canturino è stato denunciato dai carabinieri perchè ritenuto responsabile dell'aggressione a un capotreno alla stazione di Cantù-Cermenate.

L'aggressione

L'episodio era avvenuto nella serata del 7 novembre 2018 sulla tratta Rho – Chiasso: il capotreno in servizio era stato aggredito da un uomo seduto sulle scale presenti all’interno del convoglio. Essendo di intralcio al passaggio il capotreno lo ha invitato ad accomodarsi sulle poltrone, ma l’uomo ha reagito sferrando un pugno al volto del capotreno riuscendo a fuggire a piedi e far perdere le proprie tracce. L’aggressione aveva causato la soppressione del treno.

Le indagini 

Subito erano scattate le indagini dei carabinieri della Stazione di Cermenate, dispiegate attraverso l’analisi dei soggetti conosciuti e corrispondenti alla descrizione fornita dalla vittima, nonché la raccolta di testimonianze dei presenti e il riconoscimento, da parte della vittima, del presunto colpevole identificato nel quarantenne canturino.

L'uomo nel corso della mattinata di venerdì 16 novembre 2018 è stato denunciato in stato di libertà con l'accusa di minacce, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio dai militari della Stazione Carabinieri di Cermenate, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù.

Le aggrressioni sui treni

Il provvedimento è maturato nell’ambito del predisposto “sistema di sicurezza” che ha visto innalzato il livello di sicurezza garantito ai conducenti del trasporto pubblico in generale e ai capi-treni in particolare, in conseguenza di numerose aggressioni che, nello scenario nazionale, sono maturate nei loro confronti. La problematica delle aggressioni ai danni del personale dei servizi di trasporto pubblico locale, infatti, oltre agli aspetti penali, è potenzialmente in grado di destare ripercussioni nell’ambito della sicurezza pubblica. Resta alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contrasto a reati di questo genere sia a Como che in provincia. Icarabinieri invitano, pertanto, i cittadini a segnalare ogni episodio sospetto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina al supermercato Md di Mozzate: pistola contro le cassiere

  • Politica

    Lotta ai "furbetti" svizzeri (e non solo) delle multe non pagate in Italia, proposta di Butti: fermo per le auto

  • Cronaca

    Paura per Wanda Nara: sasso contro l'auto della moglie di Icardi mentre portava i figli a Como

  • Politica

    Servizi sociali, comune di Como contro Magatti: "Corretto l'iter per l'azienda speciale"

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita davanti all'ospedale Sant'Anna: lo trovano ore dopo

  • Sfiorati gli scontri dopo la partita di calcio Como-Mantova: il video

  • L'hotel Hilton cerca 100 dipendenti, assunzioni anche a Como: come partecipare alle selezioni

  • Riapre la pizzeria In Centro: 120 posti di fianco al Teatro Sociale

  • Rai1 a Grandate, "La vita in diretta" intervista don Pandolfi parroco esorcista: il diavolo esiste?

  • Frode da 3 milioni di euro: arrestati tra Como e Pavia cinque commercianti d'auto

Torna su
QuiComo è in caricamento