QuiCantù

Cantù, droga nei boschi di Asnago: arrestato spacciatore

Ha cercato di fuggire con spintoni e calci, ma è stato bloccato dai carabinieri

Spacciatore arrestato nei boschi di Cantù-Asnago, al confine con Carimate: i carabinieri della Compagnia di Cantù hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 28enne marocchino, in Italia senza fissa dimora e irregolare, F.H. le sua iniziali, ritenuto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Le indagini

L'operazione in via dei Partigiani, all’interno dell’area boschiva ai confini con il Comune di Carimate. I militari operanti, insieme alla Polizia Locale, hanno agito dopo svariate segnalazioni da parte di privati cittadini, che indicavano la presenza di soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno del bosco.
Prima i militari hanno svolto un’attività preventiva identificando e segnalando alla Prefettura di Como in qualità di assuntori di stupefacenti tutti i soggetti che, giunti a bordo strada della zona di spaccio, avessero acquistato droga dagli spacciatori.

Un'attività che ha comportato numerosi e prolungati servizi di osservazione e pedinamento. Poi i militari si sono addentrati nella boscaglia e hanno atteso l'arrivo di un nuovo cliente. A quel punto sono entrati in azione, identificando l'acquirente e bloccando il pusher, che ha cercato di divincolarsi e fuggire con violenti spintoni e calci.

L'arresto

A seguito di perquisizione personale, sono stati rinvenuti 2 involucri di cellophane contenenti sostanza stupefacente rispettivamente del tipo cocaina (dal peso di 0,6 grammi) in uno e nell’altro del tipo eroina (dal peso di 1,1 grammi). Rivenuto anche denaro contante in banconote di piccolo taglio, riconducibili a provento di pregressa attività di vendita della sostanza stupefacente, 3 telefoni cellulari che, unitamente alla droga, sono stati posti in sequestro penale. L’arrestato, concluse le formalità, è stato portato nel carcere Bassone di Como a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Svizzera, l'Iceberg di Lugano riaccende le luci (rosse)

  • Nei bordelli ticinesi sconti per gli italiani: anche così si combatte la crisi

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Litiga con un altro automobilista e gli disfa la macchina a pugni: è un comasco

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

Torna su
QuiComo è in caricamento