QuiCantù

Cantù, guida ubriaco fradicio in pieno giorno: tasso alcolico 6 volte oltre il limite

Controlli serrati della polizia locale contro la guida in stato di ebbrezza

Lotta alla guida in stato di ebbrezza a Cantù: controlli serrati della polizia locale con l'utilizzo del precursore, una sorta di etilometro portatile di cui ora tutti gli equipaggi sono dotati, per la verifica preliminare dell'assunzione di alcool anche durante il pomeriggio e non solo, come da consuetudine, di sera.
Tre le pattuglie in servizio ogni giorno sulle strade di Cantù, di cui una formata da motociclisti.
Sempre a Cantù, nella notte di mercoledì 22 maggio, arrestato un altro automobilista ubriaco che ha anche minacciato i carabinieri che lo avevano fermato con un taglierino.

Ubriaco fradicio in via Como

Proprio questi controlli hanno permesso di fermare verso le 14.45 del 7 maggio 2019 un automobilista che viaggiava ubriaco fradicio in via Como. La pattuglia dei vigili ha notato l'auto di colore grigio che procedeva pericolosamente nella corsia opposta, con brusche accelerazioni intervallate da improvvise frenate, sbandando vistosamente. 
Gli agenti sono riusciti a far fermare la vettura circa 100 metri piu' avanti, in via Como direzione Cantù centro. A bordo c'era solo il conducente, visibilmente in stato confusionale, tanto è vero che alla richiesta dei vigili di spegnere il motore non riusciva a trovare le chiavi inserite nel quadro di accensione.
Inoltre presentava difficoltà nel parlare, con un alito dall'inconfondibile odore di alcol.
L'uomo, un quarantenne di Cucciago, al momento di consegnare i documenti, ha detto ai vigili di aver bevuto alcolici e di essere partito dalla Svizzera. 
L'automobilista è stato portato in Comando, dove è stato fatto l'accertamento con l'etilometro: il suo tasso alcolemico risultava di quasi sei volte oltre il limite dello 0.5 g/l.

Ubriachi al volante in pieno giorno

Altri due automobilisti sono stati fermati sempre nel primo pomeriggio nei giorni scorsi: uno vicino alla Piscina Comunale, dove la pattuglia della polizia locale ha notato un veicolo che cambiava più volte direzione. Dopo un breve inseguimento il conducente si è fermato. Dopo aver accertato con difficoltà l'identità dell'automobilista vista la sua insofferenza e irritibilita dello stesso, si è proceduto con l'etilometro che ha mostrato un valore di oltre tre volte il limite previsto dal codice della strada.

Un altro automobilista è stato infine fermato in via Cattaneo: si tratta di un quarantenne canturino, con già dei precedenti per guida in stato d'ebbrezza, in evidente stato di alterazione che tentava di aggredire gli agenti. Dopo essere stato immobilizzato veniva condotto in Comando e sottoposto al controllo da cui è emerso un tasso alcolemico nel sangue di oltre cinque volte il limite.

Le multe

Per tutti e tre i casi sono previste le pene dell'ammenda da 1.500 a 6mila euro da irrogarsi dall'Autorità Giudiziaria a cui i conducenti sono stati deferiti e l'arresto da 6 mesi ad un anno, il ritiro immediato della patente per successiva sospensione da uno a due anni (nel terzo caso la revoca essendoci una recidiva biennale), oltre al sequestro del veicolo per confisca nel primo e terzo caso.

Potrebbe interessarti

  • All'ospedale Sant'Anna impiantati i primi pacemaker senza fili

  • Como, in arrivo gli autovelox fissi in via Napoleona contro gli incidenti

  • Super pista ciclabile attraverso Como: lavori al via entro fine anno

  • Como, la rotatoria di piazza San Rocco sarà realtà entro settembre

I più letti della settimana

  • Incidente a Grandate, auto ribaltata alla rotonda dell'Iper: due donne ferite e caos traffico

  • Omicidio di Veniano, arrestato l'aggressore di Hans

  • Il Lago di Como e la grande bruttezza di Murder Mystery

  • Lago di Como, in agosto arriva il Floating Moving Concerts

  • Omicidio di Veniano, l’aggressore di Hans disperato in carcere confessa: la lite, poi le coltellate

  • La marcia della pace di Jacopo finisce in tribunale

Torna su
QuiComo è in caricamento