QuiCantù

Un defibrillatore salvavita: donazione al Bar Bivio di Cantù

Un regalo della Farmacia Marelli

Defibrillatore donato al bar Bivio di Cantù

Sabato Mattina mattina, in occasione della festa patronale di Sant'Apollonia, Pietro Spinelli e Giacomo Colombo, titolari della Farmacia Marelli di Cantù, alla presenza di Ercole Colombo, cardiologo, di numerosi clienti e degli abitanti della zona, hanno donato un defibrillatore ai titolari del noto Bar Bivio di via Montello, i fratelli Corbetta Antonio, Alberto, Giovanna, che con l'aiuto della signora Maryia, gestiscono il locale, punto di riferimento, di accoglienza, di aggregazione sociale e di svago per i canturini sin dal 1972. Un gesto significativo e di generosità nei confronti delle persone da parte di due giovani farmacisti, in grado di salvare una vita. Nella foto, da sinistra, Giovanna Corbetta, dott. Ercole Colombo, dott. Pietro Spinelli, Alberto e Maryia Corbetta, Antonio Corbetta e il dott. Giacomo Colombo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ottima iniziativa, ma soprattutto salvavita

Notizie di oggi

  • Scuola

    Piazza, parcheggio e aula magna: il progetto dell'Insubria per riqualificare l'università di via Valleggio

  • Attualità

    "Furbetti" delle multe non pagate in Svizzera, in Ticino scoppia il caso: l'81% sono italiani

  • Cantù

    A Cantù un caffè contro le mafie: manifestazione in piazza Garibaldi per rompere il silenzio

  • Segnalazioni

    Topi giganti alla stazione di Grandate: degrado nell'ex trattoria

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

Torna su
QuiComo è in caricamento