QuiCantù

Cantù, fuma marijuana mentre è ai domiciliari: arrestato

Nei guai un cittadino marocchino di 32 anni

Repertorio

Era agli arresti domiciliari per estorsione e furto aggravato, ma questo non gli ha imperdito di trovarsi con altre due persone a consumare droga, per l'esattezza marijuana. Gli è andata male: è stato infatti sorpreso dai carabinieri di Cantù.
Nei guai è finito Y.A., 32 anni, originario del Marocco e residente a Cantù: durante un controllo dei militari avvenuto l'11 settembre scorso l'uomo era stato trovato a fare uso di sostanze stupefacenti (marjuana, per l’esattezza, che stava consumando insieme ad altre due persone). E' stato denunciato per inadempienza delle prescrizioni previste dagli arresti domiciliari.
Inesorabile, dunque, è giunto per Y.A. il deferimento all’Autorità Giudiziaria per il comportamento tenuto e contrario alla legge. Alla luce di ciò, l'autorità giudiziaria ha emesso un provvedimento di aggravamento della misura cautelare. Il 32enne marocchino è stato quindi portato nel carcere Bassone di Como.

Nello scorso mese di maggio un altro cittadino marocchino era finito nei guai ad Albiolo perchè sorpreso a spacciare droga mentre era agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

  • Ondata di maltempo sul comasco: torna la pioggia e calano le temperature

Torna su
QuiComo è in caricamento