QuiCantù

Ruba felpa ma dimentica l'anti-taccheggio: minorenne fermato al centro commerciale di Cantù

Ha tentato il furto al negozio Cisalfa Intersport

Carabinieri al centro commerciale Cantù 2000

Un ragazzo minorenne è stato fermato per il tentato furto di una felpa al centro commerciale Cantù 2000 di Corso Europa 23 a Cantù. E' accaduto poco prima delle ore 17 di sabato 21 ottobre 2017. Il giovane è entrato nel negozio e senza farsi notare avrebbe nascosto nel suo zaino una felpa. Il ragazzo, però, forse non si era accorto dell'anti taccheggio attaccato al capo d'abbigliamento, o forse si è semplicemente dimenticato di staccarlo prima di cercare di uscire dal negozio. 

Quando ha varcato la soglia d'uscita del negozio Cisalfa Intersport con la felpa nello zaino il sistema di anti taccheggio è entrato in funzione ed è scattato l'allarme. Un addetto alle vendite ha subito allertato il personale della vigilanza in servizio al centro commerciale. Il ragazzo è stato invitato a mostrare il contenuto dello zaino. La felpa si trovava all'interno. I vigilante non ha potuto fare altro che allertare i carabinieri che sono giunti in pochi minuti. Visto che il ragazzo è minorenne sono stati chiamati i genitori. Non è chiaro se il negozio intenda o meno sporgere denuncia per il tentato furto. 

Potrebbe interessarti

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Rimedi post sbornia

  • Aiutiamo Luca a ritrovare il suo pappagallo Leo smarrito a Cagno

  • Come combattere il caldo quando si viaggia in auto

I più letti della settimana

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Frontale a Sorico: Statale Regina nel caos

  • Uomo trovato ferito e insanguinato sul marciapiede: soccorso in via Paoli a Como

  • Minaccia una famiglia con un coltello sulla passeggiata di Villa Olmo: un uomo arrestato

  • Controsoffitto crolla sulle auto posteggiate nell'autorimessa di un condominio a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento