QuiCantù

Cantù, rubano aspirapolveri al Kasanova del centro commerciale Mirabello: arrestati

Refurtiva nascosta in una siepe fuori dal supermercato

Furto al centro commerciale Mirabello di Cantù: hanno rubato due aspirapolveri del valore di circa 230 euro per poi nasconderli nella siepe fuori dal supermercato, ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR di Cantù.

Il furto

Il furto nel pomeriggio di sabato 4 maggio 2019 al negozio Kasanova: i due uomini,  I.A., 31 anni, nato in Palestina, e E.A., 36 anni nato in Marocco, hanno asportato dal negozio due confezioni contenenti aspirapolveri. I loro movimenti, però, hanno insospettito il personale del negozio e della sicurezza dell’esercizio commerciale che ha immediatamente chiamato il numero unico d’emergenza 112 richiedendo l’intervento dei Carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

I militari hanno individuati i due sospetti ancora all’interno della galleria dei negozi: a inchiodarli le immagini dei sistemi di videosorveglianza che hanno confermato ai carabinieri gli indizi di colpevolezza a loro carico. A quel punto le ricerche si sono indirizzate verso la refurtiva che, poco prima, era stata occultata dai due uomini. Le due confezioni sono state rinvenute all’interno di una siepe antistante il centro commerciale. La refurtiva è stata così restituita ai legittimi proprietari, mentre i due uomini sono stati arrestatiper il reato di furto aggravato in concorso e trattenuti presso le camere di sicurezza di Cantù.
Nella mattinata di martedì 7 maggio previsto il processo con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento