QuiCantù

Incidente a Cantù, moto urtata da scooter pirata: trovati e denunciati 2 ragazzi

Identificati dai vigili dopo lo schianto del 13 ottobre tra via Como e via Bengasi: ferito un 20enne di Cabiate

Repertorio

Sono stati identificati e denunciati dalla polizia locale i due presunti pirati della strada di Cantù che sabato 13 ottobre 2018 hanno travolto con il loro scooter una moto, fuggendo senza prestare soccorso al conducente ferito. Si tratta di due ragazzi di 21 e 30 anni residenti a Cantù, conducente e passeggero dello scooter che non si è fermato dopo l'incidente.

L'incidente e la fuga

Lo schianto sabato intorno alle 21 in via Como all'intersezione con via Bengasi: secondo la ricostruzione della polizia locale di Cantù lo scooter si è immesso su via Como senza dare la precedenza a una moto preoveniente dal centro della cittadina in direzione di Como, guidata da un ventenne di Cabiate. 
 A causa dell'urto il motociclista è caduto a terra, riportando lesioni guaribili in otto giorni.
Il Conducente del ciclomotore a bordo del quale viaggiava anche un passeggero, entrambi di origine asiatica, dopo i primi attimi di incertezza si sono allontanati incuranti del ferito che è stato soccorso da un passante e successivamente dall'ambulanza.

Le indagini

Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia locale per i rilievi. L'incidente è avvenuto a meno di 300 metri dal varco per la lettura targhe: pertanto partendo dalla testimonianze dei testimoni presenti e successivamente attraverso il tablet in dotazione, gli agenti hanno potuto accertare le caratteristiche salienti del ciclomotore e la direzione in cui il mezzo si è allontanato.
Da qui le verifiche: lo scooter è risultato essere nella disponibilità di un 21enne residente a Cantù, S.S.le sue iniziali, il quale mercoledì 17 ottobre è stato sentito in merito all'accaduto e ha ammesso le proprie responsabilità.

La denuncia

Il giovane è stato deferito all'Autorità Giudiziaria per fuga e omissione di soccorso, reati per cui sono previste la sospensione della patente da uno a tre anni , il sequestro del veicolo ai fini della confisca e l'arresto da sei mesi a tre anni (fuga), sospensione della patente da 18 mesi a 5 anni, sequestro per confisca del veicolo e reclusione da 1 a tre anni (omissione di soccorso).
Stessa sorte per il passeggero, un 30enne residente sempre a Cantù, S.M. le iniziali, in quanto ugualmente responsabile della condotta criminosa. 

Potrebbe interessarti

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • La Valle Intelvi cerca un medico: vitto e alloggio gratis

  • Como, sciopero funicolare e treni Trenord: i giorni e gli orari, tutte le informazioni

  • Troppe biciclette a bordo: un esercito di riders blocca il treno da Milano a Como

I più letti della settimana

  • Cermenate, si spara davanti al bar: morto 32enne

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • Dramma a Montano Lucino: 37enne trovato morto nel parcheggio del cinema

  • I 10 eventi da non perdere in questo weekend a Como e al lago

  • Scoppia il serbatoio di Gpl, un morto a Gravedona

  • Mauro Pigazzini di Garlate, l'uomo morto nell'esplosione del serbatoio di Gpl a Gravedona

Torna su
QuiComo è in caricamento