QuiCantù

Omicidio di Cantù, uccise il nonno a coltellate: Luca Volpe condannato a 30 anni

La sentenza di primo grado: omicidio volontario aggravato dalla crudeltà

Luca Volpe (foto da Facebook)

E' stato condannato a 30 anni di carcere in primo grado Luca Volpe, il 27enne di Cantù accusato dell'omicidio del nonno Giovanni Volpe, 78 anni. 
L'anziano era stato ucciso a coltellate il 16 marzo 2018 nella casa di Vighizzolo in cui viveva insieme al nipote. 
Come scrive Etv, per il giovane era stato chiesto l'ergastolo, abbassato poi a 30 anni per la scelta del 27enne di ricorrere al rito abbreviato. La sentenza pronunciata giovedì 6 giugno 2019 in Tribunale a Como condanna Volpe per omicidio volontario aggravato dalla crudeltà al massimo della pena prevista per il rito abbreviato.

Il delitto

Secondo l'accusa, Luca Volpe avrebbe ucciso il nonno materno (che lo aveva cresciuto e con cui viveva) in seguito a una lite scoppiata dopo che l'anziano aveva scoperto che il nipote faceva nuovamente uso di droga. Il rimprovero avrebbe fatto scattare la rabbia del 27enne che ha reagito accoltellando il nonno e poi fuggendo in auto. 

La vittima, Giovanni Volpe (foto da Facebook)

giovanni volpe-2

Il corpo di Giovanni Volpe era stato trovato dal figlio che aveva dato l'allarme facendo scattare subito le ricerche. I sospetti dei carabinieri si erano concentrati subito sul nipote, fermato alcune ore dopo in un motel di Novedrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Trono di spade: l'attrice che interpreta Arya Stark a Como

  • Incidente in autostrada a San Fermo: scontro in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento