QuiCantù

Ramadan a Cantù, ricorso vinto: sì alla preghiera islamica nel capannone di via Milano

Il Tar ha accolto la richiesta dell'Associazione Culturale Assalam

I fedeli musulmani potranno pregare nel capannone di via Milano a Cantù durante il Ramadan: è stato accolto dal Tar della Lombardia il ricorso urgente dell'Associazione Culturale Assalam, (proprietaria della struttura già finita al centro delle polemiche, con presidi da parte della Lega), di poter celebrare lì il mese sacro dell'Islam. 
Il ricorso era stato presentato dal gruppo contro il divieto del Comune di Cantù: la decisione del Tar è arrivata venerdì 26 aprile, giusto in tempo per l'inizio del Ramadan, che inizierà domenica 5 maggio. 
Il permesso è temporaneo, limitato al mese appunto del Ramadan, e resta in vigore la capienza massima delle struttura di 99 persone.
All'amministrazione comunale canturina il compito di sorvegliare l'osservanza di tale prescrizione.

Polemiche sulla concessione di spazi per il Ramadan anche a Como dove, nonostante l'opposizione della Lega, il Comune ha concesso il parco Negretti per la celebrazione della preghiera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

Torna su
QuiComo è in caricamento