QuiCantù

E' ufficiale: il sindaco di Cantù Edgardo Arosio decade per incompatibilità

Nuova sentenza del Consiglio di Stato

Edgardo Arosio decade dalla carica di sindaco di Cantù. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con una sentenza che conferma quella precedente d'appello che già aveva stabilito che il Consorzio Pompe Funebri Zanfrini dovesse tornare ad essere riassegnatario dell'appalto affidato a suo tempo dall'amministrazione comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La questione fu proprio che a causa di un legame di parentela con i titolari della ditta di pompe funebri Arosio avrebbe dovuto lasciare l'incarico di primo cittadino. Per non incorrere nell'incompatibilità fu annullata la concessione del servizio di pompe funebri a quell'azienda. I titolari, però, hanno fatto ricorso e anche il Consiglio di Stato ha dato loro ragione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento