QuiCantù

E' ufficiale: il sindaco di Cantù Edgardo Arosio decade per incompatibilità

Nuova sentenza del Consiglio di Stato

Edgardo Arosio decade dalla carica di sindaco di Cantù. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con una sentenza che conferma quella precedente d'appello che già aveva stabilito che il Consorzio Pompe Funebri Zanfrini dovesse tornare ad essere riassegnatario dell'appalto affidato a suo tempo dall'amministrazione comunale.

La questione fu proprio che a causa di un legame di parentela con i titolari della ditta di pompe funebri Arosio avrebbe dovuto lasciare l'incarico di primo cittadino. Per non incorrere nell'incompatibilità fu annullata la concessione del servizio di pompe funebri a quell'azienda. I titolari, però, hanno fatto ricorso e anche il Consiglio di Stato ha dato loro ragione. 

Potrebbe interessarti

  • All'ospedale Sant'Anna impiantati i primi pacemaker senza fili

  • Como, in arrivo gli autovelox fissi in via Napoleona contro gli incidenti

  • Super pista ciclabile attraverso Como: lavori al via entro fine anno

  • Como, la rotatoria di piazza San Rocco sarà realtà entro settembre

I più letti della settimana

  • Incidente a Grandate, auto ribaltata alla rotonda dell'Iper: due donne ferite e caos traffico

  • Il Lago di Como e la grande bruttezza di Murder Mystery

  • La marcia della pace di Jacopo finisce in tribunale

  • Lago di Como, in agosto arriva il Floating Moving Concerts

  • Omicidio di Veniano, l’aggressore di Hans disperato in carcere confessa: la lite, poi le coltellate

  • I funerali di Hans Junior Krupe: il doloroso addio al ragazzo ucciso a Veniano

Torna su
QuiComo è in caricamento