QuiCantù

Spruzza spray urticante in discoteca e genera il panico: carabinieri fermano un ragazzo allo Spazio di Cantù

Il responsabile, un 21enne di Mariano Comense, afferma di averlo usato per autodifesa: indagini in corso

Incredibile, ma vero, a soli due giorni dai tragici fatti di Ancona c'è chi ha avutola malsana idea di utilizzare lo spray al peperoncino all'interno di unlocale pubblico. E' accaduto a Cantù, alla discoteca Spazio di piazza Garibaldi, nella notte tra sabato e domenica, alle 3.30 del mattino.

A quell'ora nel locale c'erano pochi avventori ma si è generato comunque il panico con il fuggi fuggi di tutti a causa dell'irritazione e bruciore agli occhi e alla gola provocato dalla sostanza emessa dallo spray urticante. A utilizzarlo è stato un ragazzo di 21 anni residente a Mariano Comense e di origine rumena. Il giovane si trovava nell'area fumatori quando ha usato lo spray urticante. Il proprietario del locale ha allertato i carabinieri che hanno fermato il responsabile.

Il ragazzo ha affermato di avere usato lo spray al peperoncino per difendersi da un'aggressione. I militari, però, non ha trovato riscontri alla versione del ragazzo. Se le indagini non dovessero provare che l'aggressione c'è effettivamente stata e che il ragazzo ha usato lo spray per autodifesa potrebbe scattare una denuncia per il giovane marianese.

Va dettoche al momento del fatto nel locale c'erano solo una settantina dipersone e che quindi la capienza della discoteca era ben rispetatta. I carabinieri di Cantù, inoltre, hanno spiegato che non sono state rilevate infrazioni alle norme di sicurezza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Scuola

    Piazza, parcheggio e aula magna: il progetto dell'Insubria per riqualificare l'università di via Valleggio

  • Attualità

    "Furbetti" delle multe non pagate in Svizzera, in Ticino scoppia il caso: l'81% sono italiani

  • Cantù

    A Cantù un caffè contro le mafie: manifestazione in piazza Garibaldi per rompere il silenzio

  • Segnalazioni

    Topi giganti alla stazione di Grandate: degrado nell'ex trattoria

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

Torna su
QuiComo è in caricamento